Tutti pazzi per…. i Pokémon

Ciao a tutti!

Di persone in giro con lo sguardo sul cellulare, ormai é da un bel po’ che se ne vedono e non ci facciamo nemmeno piú tanto caso. Ma ultimamente il numero di persone, talvolta in gruppo, che vagano apparentemente senza meta, fissando lo schermo dello smartphone … é drammaticamente aumentato. Cosa fanno? Semplice, stanno cercando i Pokémon!

Loading gamePokémon Go é decisamente un argomento controverso, di cui tuttavia tutti parlano nel bene o nel male. Prima di schierarmi tra i  Fans o gli Haters, ho deciso che avevo bisogno di una base su cui fondare la mia opinione e alla fine anche io ho ceduto, ed ho scaricato sul mio smartphone il popolare gioco sviluppato dalla Niantic.

Due premesse sono necessarie, prima di condividere con voi il mio pensiero e la mia esperienza da cNianticercatrice di Pokémon:

  1. Non sono nuovo ai giochi di realtá aumentata infatti, da circa 4 anni sono una giocatrice di Ingress , il primo gioco di realtá aumentata sviluppato dalla Niantic, dal quale Pokémon Go ha ereditato tantissimo;
  2. Ho scaricato il gioco circa una settimana fa, quindi é probabile che le mie impressioni possano essere influenzate dalla mia scarsa esperienza.

Detto questo, non ho assolutamente intenzione di parlare di trucchi, suggerimenti o consigli pratici del gioco, in primis perché ci sono migliaia di forum e siti dedicati a questo, ed in secondo luogo perché non ho ancora l’esperienza sufficiente per poter dare suggerimenti ad altri. Quello che voglio peró fare, é dirvi come mi sono trovata a giocare e che ne penso di questa “Pokémon – Mania – Malattia” dilagante.

Perché si… almeno a New York, ma da quello che leggo, un po’ ovunque, Pokémon GO é una malattia!

Alcuni esempi? Basta pensare alle decine di video che popolano la rete, e che immortalano migliaia di persone impazzite alla ricerca di un Pokémon molto raro avvistato a Central Park!  Un altro esempio? I Bar: la miglior strategia per attirare clienti é quella di far notare loro che il bar si trova in ottimo posto per giocare a Pokémon Go. Questi sono tra i bar piú affollati di clienti. L’apice della pazzia, almeno a mio avviso, é stata raggiunto inserendo nella descrizione degli appartamenti in affitto la caratteristica “vicino ad un PokéStop” oppure zona ottima per la cattura del tale Pokémon….

Per la cronaca, per tutti gli amici giocatori, casa mia é situata sopra un evidente covo di Zubat!

Ma alla fine…. cosa ne penso del gioco?

Decisamente ci sono aspetti che apprezzo e mi divertono molto (oltre al mio desiderio di catturare il mio Pokémon preferito Pikachu). Mi piace andare in giro per la cittá a catturare mostriciattoli e fare a gara con gli amici per vedere chi ha catturato quello piú forte o raro; mi piace molto che la distribuzione dei Pokémon non sia omogenea sul territorio, ma che le diverse aree e zone (parchi, spiagge, centri commerciali) siano una sorta di habitat per determinate specie di animaletti.

Nella mia prima settimana di gioco ho anche sperimentato i disagi relativi al numero impressionante di giocatori. Infatti diverse volte é risultato praticamente impossibile giocare o anche solo avviare l’applicazione per degli errori nei server Niantic che sono risultati non in grado di assorbire l’enorme mole di richieste di connessione simultanea da parte dei giocatori. Inoltre ho notato la presenza di diversi bug nel sistema che non permettono di poter giocare pienamente.

Nonostante abbia ben chiare le dinamiche di gioco non ho ancora ben capito quale sia la motivazione per i combattimenti nelle palestre, nel senso: in caso di sconfitta, di fatto non c’é alcuna penalitá reale per il giocatore (ad esempio non perdo il pokémon battuto), in caso di vittoria la ricompensa é quella di aumentare il prestigio della palestra, ma di fatto, a parte la possibilitá di accumulare monete da spendere per acquistare item nello store del gioco, il giocatore non ha alcun vantaggio reale (come ad esempio la crescita dell’esperienza del Pokémon). Dalle vittorie si accumula solo punti esperienza per il giocatore e prestigio se la palestra é del nostro team (uno degli scopi del gioco é controllare le palestre).

Quindi Ingress o Pokémon Go?

Nonostante la mia opinione in merito all’ultimo nato in casa Niantic, fino ad adesso sia tutto sommato positiva, ci sono alcune cose che davvero non mi vanno giú. La domanda che mi faccio e che mi sono posta in queste sere cercando di giocare piú attivamente per capire fino in fondo il gioco é: ma esattamente, dove é il gioco di squadra in questo gioco? Come posso interagire con i miei compagni di team?

Non sono ancora giunta ad una risposta soddisfacente, o forse semplicemente questo gioco non prevede una strategia di squadra. Probabilmente é proprio questo il motivo per il quale, nonostante non stia giocando molto e nonostante mi piaccia davvero Pokémon Go, continuo a preferire Ingress. Quello che mi piace di Ingress, e che non ho ancora trovato in Pokémon Go, é il gioco di squadra, la strategia di team, la necessitá di collaborare con altri giocatori per il raggiungimento di un obiettivo e la comunicazione attraverso la chat integrata nel gioco. Diciamo che mentre quando gioco ad Ingress, mi sento parte della mia fazione (Illuminati ovviamente), quando gioco a Pokémon Go ho l’impressione di giocare in solitario nonostante abbia aderito ad unod ei tre team (Mystic). Ma forse piano piano arriveranno miglioramenti e mi innamoreró pazzamente di Pokémon Go come é stato per Ingress….

Stavolta la firma per questo post é d’obbligo e doppia, ed useró i miei nomi di gioco

BlackMambaGrIt (ingress Nickname)

BlackMambaNY (Pokémon Go Nickname)

Play, conquer, enjoy …..and repeat!

Per nuovi aggiornamenti del mio, ormai noto a tutti, lato nerd

Stay Tuned!

Tricks in questo Post:
1. La mia esperienza con i giochi di realtá aumentata;
2. Cosa mi piace e cosa no di PokémonGo;
3. Pokémon Go VS Ingress la mia opinione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *