Bon-Ton per gli Sposi…

Ciao a Tutti!

Nel post di oggi vi parlo di galateo, o meglio Bon Ton nel giorno delle nostre nozze. Se è vero che il giorno delle nozze siamo noi a dettar legge, in fondo è la nostra festa, è altrettanto vero che questo non significa esagerare. A meno che quello che si desidera non sia un grosso grasso matrimonio… cafone!

Tralasciando gli aspetti esageratamente formali, ecco qua in piccolo vademecum per gli sposi, una sorta di lista di “DO & DON’T”. Ovviamente è il nostro grande giorno, quindi un po’ di flessibilità è ammessa… ma per favore non esagerate, sarete solo ridicole!

Qualche Dritta per la Sposa

  • Abito: il colore e la lunghezza dipendono dall’età della sposa, per le spose più mature sono indicati abiti più corti e sobri, abiti con lunghi strascichi e pomposi sono adatti alle spose più giovani.
    Per quanto riguarda il colore, il bianco candido è adatto a spose molto giovani, per le più grandi è più adeguato un color avorio, crema o rosa pallido. Le scollature, specialmente se è previsto il rito religioso, non dovrebbero essere troppo profonde. Il bon ton prevedrebbe anche che le spalle siano coperte, con un copri spalle o almeno con il velo.
    In generale l’abito è calibrato in base alla tipologia di cerimonia scelta: più pomposo e con lo strascico per una cerimonia formale, mentre una cerimonia più “country” è meglio un abito più discreto la cui lunghezza non supera la caviglia.
    Infine il velo: è ammesso solo per le cerimonie in chiesa e deve essere commisurato e proporzionato all’abito.
  • Accessori: sono ammessi solo i guanti, da togliere una volt arrivate all’altare. Niente cappello, My dresseventualmente si può indossare una veletta al posto del velo. Sono sconsigliati anche il cappotto e la borsetta (una piccola borsetta è ammessa solo per una cerimonia in municipio).
    Per quanto riguarda i gioielli, secondo l’etichetta, la sposa non dovrebbe indossare nessun gioiello.

my-jewelsDevo ammettere che personalmente questo ultimo punto non mi trova in accordo. A mio avviso dei gioielli piccolini e sobri non sono niente male. Ad esempio per il mio matrimonio, indossavo un piccolo punto luce in diamante e degli orecchini anch’essi nello stesso stile e molto piccoli.

Ad essere sincera, indossavo anche un bracciale tennis. So che non si dovrebbe, ma ho le braccia molto lunghe e sottili, il mio abito lasciava ampiamente scoperte sia le spalle che la schiena e non mi faceva impazzire l’effetto che risultava lasciando le braccia completamente nude.

  • Trucco e Acconciatura: il vero consiglio in questo caso è quello di misurare il makeup all’abito. In generale si preferisce un trucco naturale e luminoso, leggero ma studiato in modo da avere un ottima riuscita in foto.

    Le acconciature da privilegiare sono quelle con capelli raccolti anche in modo molto complesso, magari anche adornate con perle, fiorellini o cristalli.

    Il mio personale consiglio è molto semplice: ricordarsi che è un matrimonio e non una festa in discoteca.

  • Scarpe: evitate tacchi vertiginosi per due motivazioni: la prima è che potrebbero apparire volgari, la seconda è che dovrete indossarle tutto il giorno quindi è meglio scegliere una scarpa più comoda anche a scapito dell’altezza.
  • Smalto: Non troppo vistoso, in generale si consiglia una french manicure fine e delicata o comunque un monocolore dai tono neutri e delicati.
  • Bouquet: arriverà a casa della sposa la mattina delle nozze. È importante che sia proporzionato sia my-bouquetall’abito che alle fattezze della sposa. A tal proposito vi consiglio si dare uno sguardo al post relativo all’allestimento floreale in cui vi parlo anche delle tipologie di bouquet adatte alle varie tipologie di spose.

Consigli per lo Sposo

  • Abito: Se la cerimonia è diurna va prediletto un Tight o un mezzo Tight. Dopo le 18.00 è consigliato il Frac. Per le cerimonie più semplici è adatto anche un completo grigio scuro o blu scuro a tre pezzi. Per le cerimonie in municipio è ammesso anche un completo spezzato. Lo smoking è assolutamente vietato.
  • Accessori: il cappotto è ammesso nei mesi invernali. Guanti, cappello e cilindro solo qualora si indossi il tight classico. Cravatta e cintura dovrebbero essere sobri e non troppo sfarzosi.
  • Gioielli: oltre ai gemelli ed al fermacravatta anche è ammesso solo l’orologio, gemelli e, in casi particolari my-husband-accessoriesl’anello di famiglia (ovviamente nella mano destra).
  • Tempistiche : è opportuno che lo sposo arrivi sul luogo della cerimonia almeno 20 minuti prima dell’orario della cerimonia. Sarà infatti lo sposo ad accogliere amici e parenti.

Questa è l’etichetta minima per un matrimonio di classe ma non eccessivamente formale.  Al solito ognuno poi è libero di gestire il proprio grande giorno come preferisce attenendosi a queste linee generali o infrangendo alcune delle regole esposte.

Io ho infranto quella del divieto di gioielli per la sposa! Voi? Conoscevate già questa etichetta? Avete seguito tutto alla perfezione o anche voi avete infranto qualche regola nel vostro grande giorno?

Fatemi sapere! Lasciate tanti commenti e feedback e ditemi se c’è qualche argomento legato al matrimonio di cui vorreste parlare!

Stay Tuned!

Tricks in questo post:
1. Regole di bon ton per la sposa
2. Regole di bon ton per lo sposo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *