Mamma a Prova di Critica!

Ciao a tutti!

Qualche settimana fa vi ho mostrato quelle che per me sono buone regole di comportamento da seguire per non essere odiati dalla neo mamma e neopapá (per chi se lo fosse perso, qui il link all’articolo).

Questa settimana mi sono divertita a pensare a qualche suggerimento dedicate alle neomamme per essere sempre a prova di critica anche nel caso di visita  dell’ospite piú esigente! Inoltre, in modo assolutamente ironico, ho aggiunto qualche consiglio per non essere odiate da tutte le vostre amiche che ancora non sono mamme!

Ma veniamo al sodo!

La nascita di un bambino mette la famiglia, soprattutto il bambino ma anche la mamma e il papá sotto la lente di ingrandimento di parenti ed amici. Tra queste persone ci saranno anche tutte quelle persone, “finte amiche”, che non vedono l’ora di cogliervi in fallo per sfoderare una serie di commenti acidi e davvero poco lusinghieri sul vostro conto.

Per salvarsi da questi commenti e allo stesso tempo per essere impeccabili nel confronto di tutti i visitatori ho pensato a qualche idea che potrebbe aiutarvi nello scopo….

Parola d’ordine: organizzazione! Organizzate piú che potete prima della data del parto perché dopo non avrete tempo per pensare all’etichetta… e ad essere sincera, dopo il parto è giusto che pensiate solo al neonato!

  • qualche mese prima del parto pensate ad acquistare dei piccoli pensieri da dare a tutti coloro che verranno a farvi visita nelle prime settimane (in ospedale e non). Non una bomboniera ovviamente ma un semplice pensierino da pochi euro: se siete brave nel ricamo potrete fare dei piccoli sacchetti durante la gravidanza, oppure delle scatoline in cartoncino o PVC con qualche confettino. Con una spesa modica farete un figurone!
  • Sempre con largo anticipo, ricordatevi di acquistare bibite, dolcetti e altre cibarie che potrete offrire successivamente agli ospiti che verranno a visitarvi a casa. È davvero imbarazzante quando qualcuno viene a trovarci e non abbiamo nulla da offrire!
Al ritorno a casa:
  • Cercate sempre di concordare le visite solo se effettivamente possibili, e non preoccuparsi di rimandarle se la situazione lo richiede. Ad esempio se non avete chiuso occhio la notte prima e desiderate riposare, o se il vostro piccolino è particolarmente agitato qual giorno.
  • Sempre allo scopo di non dare adito a critiche acide di presunte amiche maligne, cercate di essere presentabili quando accogliete gli ospiti. Nessuno si aspetta che abbiate trucco e parrucco perfetti… ma magari non accogliete gli ospiti in pigiama!
  • Se l’ospite vi porta un dono, ricordate di scartarlo subito, e, ovviamente se il dono é una busta con dei soldi, aprite anche quella ma solo per leggere il biglietto, non contate le banconote!
  • Ci saranno poi parenti e amici che dietro la bandiera del “ci siamo passati prima di te” inizieranno a dispensare consigli invadenti e talvolta inopportuni su come prendersi cura del bambino. In questi casi la risposta migliore è: me lo ha detto il pediatra!

Infine ecco qui 4 semplici suggerimenti, o meglio argomenti, di cui NON parlare, per non farsi odiare dalle vostre amiche che non hanno ancora vissuto la maternitá

  • Il colore della cacca! Mamme, dovete partire dal presupposto che se seppure è una sacrosanta veritá che il colore della cacca del vostro bambino, la dice lunga sul suo stato di salute, è altrettanto vero che per tutte le vostre amiche non mamme, le conversazioni sulle 50 sfumature della pupú…. non sono un best seller!
  • Dettagli del parto! Sebbene sia sicuramente emozionante ascoltare i racconti sulle sensazioni, la forza, la gioia, la paura ed il dolore che avete provato durante il parto, mamma e papá per favore fermatevi alle sensazioni e non scendete in particolare e telecronache minuto per minuto di ogni singolo momento…. davvero facciamo volentieri a meno di alcuni retroscena!
  • Allattamento! L’allattamento al seno è un momento di intimitá profonda tra la mamma e il bambino, qualcosa di quasi poetico agli occhi delle non mamme. Vi prego non rovinate questa meravigliosa immagine che abbiamo raccontandoci o mostrando come questo abbia rovinato il vostro seno!
  • Gruppi delle mamme sui social! Allora… lo dice il nome gruppi – di – mamme. Pertanto non includete le vostre amiche non mamme in questi gruppi! Per loro tante delle conversazioni che si trovano lì sono fantascienza… e tante mamme sembreranno pazze ai loro occhi!

Beh mi sembra di aver detto tutto quello che mi è venuto in mente osservando ed ascoltando le mie amiche, mamme e non,  relativamente all’argomento “mamme a prova di critica”!

Come ho giá detto, non voglio urtare la sensibilitá di nessuno, prendete questo post per quello che si propone di essere: il mio modo, un po’ ironico di vedere il mondo!

E voi NON mamme… ci sono altri punti che aggiungereste ai miei argomenti tabú? Fatemi sapere che ne pensate e se avete suggerimenti in merito! Magari se raccogliamo qualche altra idea posso condensarle in un altro post sull’argomento! Insomma scatevnatevi qui e sulle mie pagine social!

Stay Tuned!

Tricks in questo post: 
1.qualche consiglio per essere una mamma a prova di critica;
2. argomenti off limits per non farsi detestare dalle amiche NON mamme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *