Shopping per il Baby: il nido

Ciao a tutti,

anche se con qualche dubbio e tentennamento la scuola è iniziata. Per la mia piccolina è tempo di iniziare a conoscere il mondo e stare insieme agli altri bambini e lasciare mamma , e per me è arrivato il momento di tornare a lavoro. Quindi in casa NoPanic, questo settembre è stato il mese “del distacco” tra me polpetta.

Fortunatamente sia io che G abbiamo vissuto tutto sorprendentemente bene.
La mia piccola si è rivelata l’animaletto sociale che avevamo già sospettato fosse vedendola interagire con le altre “small people” questa estate, e vederla a suo agio con la maestra e con gli altri bimbi, ha reso tutto più semplice anche per me.
Certo anche se ormai è passata qualche settimana, la mattina quando la lascio piange un po’, ma sospetto che sia più per abitudine che per reale dispiacere.

Comunque bando alle ciance… come tutte le cose anche l’inizio della scuola è stato un ottimo pretesto per sbizzarrirmi in un po’ di shopping per G! Il proposito per oggi è quello di condividere con voi qualche acquisto che ritengo “intelligente” ed utile per il nido.

Ogni nido fornisce una lista di cose che costituiscono il Kit base di ogni giorno dei nostri piccini. Tuttavia in linea di principio in questo kit ci saranno: pannolini, un lenzuolo o una copertina per la nanna, qualche cambio di abito, bavaglini, ciuccio, più altre cose eventualmente richieste dalle singole strutture.

Ma iniziamo dal principio: dove mettere tutte le cose che serviranno?
La scuola che abbiamo scelto per G ci ha fornito una sacca con il logo della scuola stessa, tuttavia la sacca è arrivata dopo qualche settimana e non tutte le scuole la forniscono. Fin quando non è arrivata la sacca personalizzata, io ho scelto di portare (quotidianamente o settimanalmente) le cose di G in un sacchetto con il suo nome.
Se ne trovano di carinissimi online, io ho deciso di riutilizzare quelli che a suo tempo ho portato in ospedale, in stoffa e con il suo nome ricamato dalla mia mamma.

Per la nanna, per questi primi mesi in cui ancora le temperature lo permettono, ho scelto di acquistare dei teli leggerissimi (dei foulard) che uso sia queste sere come copertina leggera e come riparo dalle zanzare, che come copertina per il nido. Per quando le temperature saranno più rigide, ho già le opzioni più calde: in cotone e peluche.

La pappa, i giochi, le uscite in giardino, insomma le occasioni per sporcarsi a scuola non mancano di certo, per questo è sempre bene fornire alla maestra qualche maglietta e pantaloncino comodo in più.
Questi indumenti saranno continuamente sporcati e lavati. Il mio suggerimento è di non deputare a vestiti per il nido gli indumenti più carini (e magari costosi) ma di farsi uno stock di maglie e pantaloni “da battaglia”.
Per questo scopo io mi trovo molto beni con i multi-pack di H&M ma ho anche approfittato dei saldi per acquistare a poco prezzo delle maglie per il nido più carine.

Un’altra cosa che suggerisco di acquistare è un bello stock di calzini antiscivolo. Per i piccoletti come G che stanno iniziando a muovere i primi passi, camminare a piedi nudi è la cosa migliore, ma dato che le temperature stanno iniziando a scendere, specie al mattino, i calzini antiscivolo sono la scelta migliore e più sicura per evitare scivoloni e pericolose cadute.

Tutte le cose che portiamo a scuola devono essere etichettate. Questo valeva prima e, a seguito dell’emergenza sanitaria, è ancora più importante che le cose dei nostri piccini siano ben individuabili. Per adempiere a questa esigenza ho acquistato sia delle etichette termo adesive che un timbro personalizzato che promette di resistere fino a 30 lavaggi.

Per adesso non ho ancora lavato 30 volte la stessa maglia, ma posso dire che dopo un paio di lavaggi il timbro è ancora perfetto. Vi terrò aggiornati.

Un piccolo ultimo suggerimento sui pannolini, acquistateli con un acquisto ricorrente programmato su Amazon, potrete risparmiare fino al 10% ed oltre su ogni fornitura! Se preferite acquistarli in negozi fisici, vi consiglio di tenere d’occhio le varie offerte e fare scorta quando più conviene.

Ecco qua qualche piccolo suggerimento per l’inizio dell’anno scolastico per i più piccolini.
Probabilmente per alcuni di voi quanto sopra scritto è banale e scontato, ma per quelli alle prime armi come la sottoscritta, nulla è scontato!

Fatemi sapere se avete qualche consiglio o suggerimento da darmi in merito! Aiutiamoci tra “genitori in erba”!

A presto
Stay Tuned!

Tricks in questo post:
1. qualche acquisto per l'inizio dell'asilo nido

Se ti è piaciuto questo post forse potrebbe interessarti la sezione dedicata alla mia vita da mamma dove potete trovare altre idee e consigli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *