Halloween Party a casa parte 1!

Ciao a tutti!

Oggi parliamo di come organizzare una festa di Halloween a casa. Ovviamente esistono infiniti modi per farlo, io proporró qualche idea e qualche consiglio per realizzare una festa in modo economico, perché si possono avere risultati ottimi con quello che si ha, e senza stress… perché non deve essere un lavoro!

Qualsiasi evento intendiamo organizzare, per evitare lo stress ed avere il tempo di godersi i preparativi, la primissima cosa da fare é redigere una “to do list” da cui spunteremo le cose fatte. Sembra una stupidaggine, ma anche per organizzare una cena con pochi amici, ricorro sempre a questo metodo: permette di fare mente locale delle cose, ricorda cosa serve per farle, permette di seguire un filo logico e quindi non farci prendere dall’euforia del momento e goderci i preparativi senza affanno e senza stress inutile! In queste cose navigare a vista significa spesso perdere la rotta e spendere piú di quanto preventivato.

Ecco al “To Do List da cui partire per non sbagliare

  1. Scelta del tematodolist
  2. Preparazione degli inviti
  3. Scelta dei giochi
  4. Decorazioni per la casa
  5. Scelta dell’ ambient della festa: musica
  6. Scelta del Menú
  7. Preparazione del regalo/ricordo per gli ospiti

Lista fatta… possiamo iniziare

La scelta del tema

É il punto di partenza attorno al quale andremo letteralmente a modellare tutta la preparazione. É una festa in maschera oppure una cena caratterizzata solo da un atmosfera un po’ piú gotica del solito? Il tema é davvero imgstrega23importante e deve essere conosciuto da tutti gli ospiti. Potrebbe essere genericamente Halloween e quindi l’unica indicazione che gli ospiti dovranno seguire, sará quella di presentarsi con un abbigliamento a loro giudizio “consono” alla ricorrenza, ma senza particolari limitazioni di sorta. Ma le feste che preferisco, sono quelle con un tema specifico. La fantasia in questi casi é tutto, e spesso la TV ed il cinema sono grandi fonti di ispirazione. Da qualche anno a questa parte le feste che preferisco organizzare sono quelle con un topic specifico, ma sufficientemente vasto da poter essere sviluppato in base al proprio stile e gusto dagli ospiti. Alcuni esempi sono: i “Flim di Tim Burton”;dracula I Vampiri nel corso del tempo, da Dracula a Twilight; i grandi classici come Dracula Frankestein, il fantasma dell’opera; Vintage Halloween con streghe e demoni vecchio stile; Film horror anni ’90 come Nightmare, Scream, Venerdí 17; personaggi di film cult come ad esempio quelli di Kubrick, Argento o Hitchcock. Ah come dimenticare un evergreen: gli zombie da Romero a The Walking Dead. Qualunque sia il tema, quando organizziamo una festa l’importante é dare un tocco di ricercatezza e freschezza…basta alla solita festa di Halloween vista e rivista!

Preparazione di terrificanti inviti

il_570xN.387892278_7ojhStilata la lista di amici divertenti, che staiano allo scherzo da invitare alla nostra festa, non rimane che preparare per tempo gli inviti e farli recapitare qualche settimana prima (almeno un paio). Gli inviti devono seguire il filo conduttore della festa. Che siano cartacei o in formato elettronico poco importa, l’importante é che siano personalizzati. Piccole zucche o bare in cartoncino o, se si sceglie il formato elettronico, una mail con uno sfondo cupo e magari qualche terrificante melodia o urlo in sottofondo. Un’ idea davvero spaventosa é quella di allegare un piccolo gadget all’invito: un ragnetto di gomma, dei denti da vampiro, insomma qualcosa di piccolo e leggero che faccia sobbalzare il destinatario all’apertura della busta oppure che sia un indizio di ció che dovrá aspettarsi alla nostra festa!

Selezione dei giochi

É necessario prevedere qualche attivitá da fare dopo la cena. Possiamo optare per la visione di un bel film horror equipaggiati di pop corn e bibita serviti in contenitori spaventosi; o decidere di raccontare storie di paura, oppure optare per dei giochi diphoto-51 societá magari riadattati all’occasione. Potremmo rispolverare una caccia al tesoro (o alle streghe), oppure rivisitare un grande classico come Pictionary creando un set di categorie appositamente per la festa: categoria Gialla: personaggi e luoghi horror e noir, Blu: oggetti dell’occulto e del mistero, Arancione: azioni criminali e spaventose: Verde: libri, film avvenimenti storici spaventosi. Divertente in queste occasioni é sempre il gioco Taboo, magari utilizzando anche in questo caso parole coerenti con la serata.

Non perdetevi il prossimo post in cui vedremo nel dettaglio le altre voci della “To Do List” strettamente connesse alla preparazione della casa e del menu.

To be continued….

Tricks in questo post:
1. Prima di partire TO DO LIST;
2. Scelta del tema;
3. Preparazione degli inviti;
4. Selezione dei giochi.

Hai letto l’articolo sulla storia di Halloween?

La leggenda di Halloween

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *