Halloween Party a casa parte 2!

Ciao a Tutti!

Per completare la spunta delle voci della “To Do List” delle cose da fare per organizzare Halloween Party vista nel post precedente (Halloween Party a casa parte 1 ), analizziamo gli ultimi punti ovvero quelli squisitamente legati alla decorazione della casa, alla cena e a ció che vi ruota attorno.

Lasciando al prossimo post le mie proposte con i relativi tutorial di realizzazione, iniziamo con le voci…

Decorazione per la casa

Per questa voce é importantissimo attenersi al tema della festa in quanto ne sará lo scenario.halloween-party-invitations Tuttavia ci sono alcune decorazioni  che si adattano ad ogni tema (e che quindi potranno essere riutilizzate per futuri Hallowen Party) come le immancabili zucche in ogni forma e dimensione, intagliate dipinte o naturali; non possono assolutamente mancare candele e lanterne, punti luce nella nostra atmosfera cupa; ragni e ragnatele in ogni dove; pipistrelli corvi e gatti neri come fauna della casa. Oltre a questi ornamenti “standard” per personalizzare maggiormente la decorazione della casa consiglio di inserire particolari tipici del tema prescelto, ad esempio sono perfette delle siringhe per attingere ponce rosso sangue, piccoli calderoni fumanti (l’effetto fumo lo si ottiene con del semplice ghiaccio secco) contenenti l’aperitivo, o drink dai colori improbabili serviti direttamente in provetta…. Non per ripetermi, ma Halloween é davvero una delle feste dove la fantasia puó galoppare liberamente.

Scelta dell’Ambient Musica

Ovviamente in una serata cupa e misteriosa dove primeggiano il nero ed il grigio e le atmosfere dark, non possiamo lead_largetrascurare la musica. Il sottofondo dovrá essere anch’esso ugualmente dark magari intervallato da qualche urlo o scricchiolio di una porta o dal rumore di catene scosse. A tal fine sará perfetto un medley dei pezzi piú suggestivi  tratti dalle  colonne sonore dei principali film Horror, se non abbiamo voglia o tempo di fare una cernita dei pezzi piú adatti, YouTube propone delle playlist giá pronte piuttosto inquietanti. Ricordiamoci sempre che la musica deve essere un sottofondo e non ala protagonista della serata e non deve avere un volume tale da impedire la conversazione tra commensali. Se di vostri gradimento, potrete accompagnare, alla vostra terrificante playlist, anche una carrellata di immagini inquietanti o film horror.

Menú della festa

Per la scelta delle pietanze le opzioni sono davvero tantissime e variano a seconda dei gusti e delle capacitá culinarie personali. Un menu  facile per una cena easy ma di successo consiste in un ricco aperitivo a base di finger food e tartine e solo una o due portate principali, seguite da una carrellata di dolci e dolcetti.Quello che fará la differenza sará dare ai piatti un alone di mistero e, se vogliamo anche un nome fantasioso. download_20151022_015249Serviamo quindi l’aperitivo in un angolo buio e pieno di ragnatele, usando coloranti naturali in modo da far sembrare i drink sangue o pozioni magiche; mettiamo delle piccole pupille o ragnetti nel ghiaccio (basta acquistare degli occhietti o dei ragni nei negozi e aggiungerli nella vaschetta del ghiaccio assieme all’acqua, prima di metterla in freezer), proponiamo i aperitivi in provette e serviamo stuzzichini inquietanti come ad esempio wurstel avvolti in garze di pasta sfoglia che ricordino dita mozzate, guacamole verdissimo e fagioli neri, frittelle e crocchette di zucca e muffin salati dalle forme piú strane. A tavola ricordiamoci che un adeguato centrotavola fa sempre la differenza come anche un segnaposto (per avere qualche idea veloce ed economica vi consiglio di sbirciare il mio prossimo post tra qualche giorno). Avvolgiamo le bottiglie in garze mediche ed mettiamo etichette con nomi spaventosi. Tra le pietanze piú adatte all’occasione ma anche facili da preparare le mie preferite sono: per i primi un delicato risotto o cannelloni alla zucca, una zuppa o gnocchi di zucca alla salvia, per quello che riguarda la seconda portata cubetti di pollo alla zucca, oppure una classica grigliata mista con cui non si puó sbagliare mai! Immancabile l’angolo dei dolci! In questo caso la soluzione vincente sono cupcake e muffins con glasse colorate, una classica torta alla zucca, frittelle dolci, pane dei morti e biscotti in generale e mele caramellate.

Preparazione del regalo/ricordo per gli ospiti

Regalare ad ogni ospite un piccolo dono, una sorta di ringraziamento per aver partecipato alla nostra festa, é davvero un gesto molto elegante. Non é necessario fare qualcosa di particolarmente articolato o costoso, basterá un piccolo oggettino che ricordi la  serata appena trascorsa. Questo potrebbe essere anche il segnaposto oppure un piccolo oggetto home made, una candelina decorata, delle piccole zucche dipinte oppure un piccolo sacchetto “Trick or Treat” pieno di caramelle. Perché alla fine…. in queste feste torniamo tutti un po’ bambini…

 Spero che questi consigli vi siano stati utili e di ispirazione per la vostra festa di Halloween a casa.

Nei prossimi post continueremo nello “speciale Halloween” e, a partire dal prossimo del 25 ottobre,  vi  proporró una carrellata di alcune delle mie soluzioni per la decorazione della casa divertenti da realizzare per grandi e piccini,  qualche spunto per un make up da paura e tanti tutorial per creare i particolari che faranno la differenza nel vostro Halloween senza pesare troppo sul portafoglio!

Stay Tuned!

Tricks in questo post:
1. Decorazioni della casa;
2. La musica della festa;
3. Halloween a tavola;
4. Regalo per gli ospiti

Hai letto la prima parte di questo articolo?

Halloween Party a casa parte 1

e l’articolo sulla storia di Halloween?

La leggenda di Halloween

Ricordate che alcuni dei miei lavori li troverete anche nelle mie bachehe di Pinterest Aly No Panic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *