Il riso antimacchia!

Continuando a parlare di riso, la prima cosa che ogni sposa, e tutto il suo entourage, deve sapere é che:

IL RISO MACCHIA!

Quindi se lo sposo é in abito scuro, trascorrerá il resto dei festeggiamenti con poco gradevoli macchioline bianche  sul vestito, che saranno visibili anche nelle foto e nei video ( a meno che non si decida di eliminare ogni macchiolina grazie ad un enorme lavoro di fotoritocco).

Se sono gli invitati a portare il riso, non possiamo pretendere che abbiano particolari accorgimenti, ma possiamo aggirare il problema facendo trovare dei contenitori con del riso “anti macchia” all’uscita del luogo di celebrazione.

Una soluzione potrebbe essere quella di acquistare del riso trattato (che quindi non macchia) in negozi specializzati o in rete.

A meno che non si desideri avere un riso dalla colorazione particolare, e ammesso che si abbia un po’ di tempo da dedicarvi, la soluzione piú DIY (Do It Yourself) e casalinga, e anche la piú economica, é quella di acquistare del comune riso bianco al supermercato e lavarlo per renderlo completamente “antimacchia”.

Ecco come si fa

Il procedimento é molto semplice ma richiede un po’ di tempo, quindi il consiglio é quello di iniziare con largo anticipo.

Rendere il riso “innocuo” richiede poche semplici fasi:

  1. lasciare il riso per almeno 2 ore completamente immerso in acqua fredda;
  2. cambiare l’acqua di tanto in tanto eventualmente scuotendo il riso per velocizzare il rilascio dell’amido;
  3. riporre il riso al sole, adagiandolo in modo da creare un sottile strato (per questo consiglio di lavarne poco alla volta) e mescolare ogni tanto per favorire una asciugatura uniforme.

Per poter essere utilizzato senza sorprese il riso deve essere assolutamente e totalmente asciutto, in caso contrario fará la muffa magari nei portariso, e manderemo a rotoli ore di lavoro per il lavaggio e perderemo il denaro impiegato per i portariso.

Ok fin qui é semplice… ma come scegliere il contenitore perfetto per il nostro riso reso ormai totalmente innocuo?
Per avere qualche idea, vi aspetto con il prossimo post SABATO 10 OTTOBRE in cui vi parleró anche di come ho scelto e realizzato i portariso per il mio matrimonio.

Stay tuned!

Tricks di questo post: 
1. Non lasciare che siano gli invitati a portare il riso 
2. Comprare del riso trattato che non macchia (se si desidera colorato o non si ha tempo) 
3. Come lavare il riso comune per renderlo antimacchia
Se ti sei perso il primo post sull’argomento RISO puoi trovarlo qui:

Perché si lancia il riso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *