Effetto Marmo, un altro metodo di realizzazione

Ciao a tutti!

Oggi vorrei mostrarvi come realizzo una nail art semplicissima, di quelle da realizzare anche all’ultimo minuto e per la quale non é assolutamente necessario di essere precisi, né acquistare chissá quale “arnese” di lavoro.

Tutte noi amiamo avere le mani curate con un bello smalto, ma a volte una manicure con smalto monocolore é un pochino noiosa a mio avviso. Perché allora non realizzare da sole una bella nail art su tutte le dita o, per lo meno audaci, una accent manicure con monocolore su tutte le dita ad eccezione di uno (di solito l’anulare) sul quale abizzarrirsi un po’? Personalmente mi piace coccolarmi facendomi realizzare la manicure da una professionista, ma spesso accade che dopo qualche giorno ho voglia di cambiare colore, o aggiungere un particolare, ed é un peccato rovinare il lavoro fatto. Quindi in generale cerco di prendermi cura al meglio delle mie mani con delle manicure casalinghe e realizzando da sola le mie nail art, in modo da poter cambiare ogni volta che desidero!

Un effetto che vedo moltissimo per strada, almeno qua a New York, é l’effetto marmo. In un post precedente Marble Effect nail art 1(Nail art effetto marmo ispirata ai quadri di Pollock ) ho realizzato una specie di effetto marmo, traendo spunto dalla classica Water Marble, usando dell’acqua e del profumo. La tecnica che propongo oggi, é ancora piú semplice!

Per amore della sinceritá l’idea di questa nail art non é mia, anzi ho visto diverse Youtubers americane e non che le realizzavano piú o meno tutte in modo analogo. Ma al solito, in genere sono professioniste o comunque non sono “nail artist” a tempo perso o alle prime armi, quindi ho deciso di provarci anche io e di documentare il mio tentativo… in fondo se riesco a realizzarla io che non sono una professionista ma semplicemente mi piace provare e spesso pasticciare con gli smalti,  é davvero semplice e puó farcela chinque!

Ma vediamo cosa ho combinato!

Per realizzare questa Nail art quello che serve, oltre ovviamente agli smalti per unghie, é un pezzetto di carta stagnola per adagiare le gocce di colore e un po’ di pellicola trasparente da accartocciare e usare come “stampo”. Per realizzare l’effetto io ho provato ad usare i colori acrilici, ma ovviamente é possibile usare anche degli smalti normali.

Ecco qui un piccolo video per mostrarvi la procedura ed i prodotti da me usati.

I punti di forza di questa nail art

  1. Non é necessario acquistare nessuno strumento particolare, tutto quello che ci serve probabilmente é giá a casa;
  2. Non é richiesta la precisione;
  3. Ripassando lo “stampo” é possibile modulare a proprio piacimento l’intensitá dell’effetto;
  4. É veloce, il colore “stampato” é uno strato sottilissimo che sia sciuga molto piú velocemente di una normale passata di smalto, riducendo i tempi di asciugatura.

Cosa penso dei prodotti usati

Per ralizzare questa nail art ho usato principalmente prodotti SinfuColors e Wet n Wild. Mi piace il loro rapporto qualitá prezzo e mi trovo abbastanza bene soprattutto con i colori.

  • Smalto Nero Wet n Wild # 485D: come giá detto nel precedente tutorial di Nail art, mi piace la sua composizione non troppo liquida e coprenza, giá alla prima passata si riesce ad ottenere un colore pieno. Ha un bel finish lucido e l’unica pecca é l’applicatore un pochino troppo “rotondo” e piccolo per i miei gusti.
  • Smalto Bianco SinfulColors #101 Snow White: forse uno dei miei bianchi preferiti!’É un bianco gesso davvero coprente giá con una passata e, a differenza di altri colori SinfulColor (nello specifico mi riferisco al Rosso # 369 Ruby Ruby) non é affatto troppo liquido.
  • Base e Top Coat sono entrambi SinfulColors, come giá detto la base  902 non é male ed asciuga abbastanza in fretta, protegge l’unghia dalle macchie. Non é la mia base preferita, ma fa il suo lavoro (la mia base preferita al momento rimane quella superlevigante di Pupa Milano). Il Top Coat #1600 non mi ha convinta al 100%. Avevo provato un altro Top Coat SinfulColors e lo avevo trovato troppo “aggressivo”, nel senso che tende a trascinarsi dietro il colore sottostante. Ho provato a comprare un secondo Top diverso della solita marca, visto anche l’ottimo prezzo, ma purtroppo anche questo, seppur la formulazione e la consistenza sembrano diversi, ha lo stesso difetto, anche se in misura leggermente minore. Mi piace molto il finish super lucido e la facilitá con cui si riesce a stendere, asciuga davvero velocemente e l’effetto gloss che da nonostante sia piuttosto liquido, ma mentre su un monocolore puó andare bene… su una nail art non consiglio nemmeno questo top, il rischio di rovinare il lavoro fatto é davvero alto.

Spero che questo post, e soprattutto il video, possa essere utile a qualcuno o dia qualche buona idea per reaizzare una nail art tutta vostra. Come ho giá detto la tecnica é facilissima ed ho voluto mostrarvela perché tutto sembra facile quando a farlo sono le nail artist professioniste o comunque con esperienza! In questo caso posso assicurarvi che é facile anche per quelle alle prime armi o per le “nali artist della domenica” come me!

Alla prossima con tante nuovissime idee e nail art!

Stay Tuned!

Tricks in questo post:
1. Come realizzare una Marble effect nail art;
2. Review velocissima dei prodotti usati;
3. Video tutorial.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *