Nuova vita per quello che non metti più: Vinted

Ciao a tutti!

Da un po’ di tempo in TV passa spesso la pubblicità di un sito per la vendita (senza commissioni) dei capi che non si indossano più.
Ammettiamolo, tutte noi abbiamo nella scarpiera quel paio di scarpe due numeri sotto al nostro, comprate solo perché a sconto e che magari siamo riuscite a mettere (forse) una volta. Sfido a non trovare nell’armadio di una donna un paio di Jeans che non indossiamo più da secoli ma che non ci decidiamo a buttare perché ancora nuovi, perché ci siamo affezionate a loro o perché, chi lo sa magari forse un giorno riuscirò a metterli di nuovo…

Ammetto di essere una amante patologica dello shopping quindi, capita più spesso di quanto vorrei, di ritrovarmi con capi mai indossati, indossati una volta o magari usati solo per una stagione e poi dimenticati nel guardaroba.
Quindi mi sono detta: perché non provare? In fin dei conti il servizio è gratuito e non ho nulla da perderci! Nella peggiore delle ipotesi le cose non vendute stazioneranno ancora un po’ nel mio armadio prima di trovare la loro logica collocazione definitiva (nei cassonetti per la raccolta di indumenti usati).

Come funzione Vinted
Per prima cosa si crea un profilo, si fa la foto agli indumenti o oggetti che si intendono vendere, si compilano tutti i campi (descrizione dell’oggetto, stato, prezzo e spedizione ecc…) ed il gioco è fatto. Qualora qualcuno sia interessato all’acquisto del nostro oggetto, riceveremo la proposta di acquisto, se accettata riceveremo l’etichetta di spedizione (la spedizione è sempre a carico dell’acquirente) da applicare sul pacco per procedere all’invio.
Una volta spedito il pacco (consegnandolo ad un punto di ritiro) dobbiamo solo aspettare che l’acquirente lo riceva, dichiari che è conforme alla descrizione e, solo a questo punto, la somma pattuita verrà caricata sul nostro portafoglio della App.
Ricordate inoltre di lasciare una recensione!
La platea dei potenziali acquirenti, è molto vasta in quanto Vinted funziona in Italia e in molti altri paese europei (e le spedizioni sono comunque molto convenienti).

Per provare ho iniziato caricando 2 articoli. All’atto dell’iscrizione l’applicazione regala 2 boost (che, come dice il termine, incrementano le probabilità di vendita facendo comparire spesso i nostri item nelle ricerche altrui), che ho applicato ad i miei item e nel giro di 2 giorni avevo già venduto entrambi gli articoli. Vista la buona riuscita dell’impresa ho capitalizzato un pomeriggio a fare la cernita degli oggetti di cui volevo disfarmi, li ho fotografati e caricati sulla app.

Devo dire che, specialmente nei primi tempi, e sopratutto con indumenti di marchi famosi, “gli affari” sono andati molto bene. In pochissimi giorni ho venduto un costume Victoria’s Secret, un puzzle, una giacca ed giochi che G non usa più.

Venduti gli articoli più appetibili (perché di marchi più popolari) le mie vendite sono rallentate. Per questo motivo ho deciso di usare parte del mio credito per acquistare dei Boost. Con circa 7 € ho acquistato una settimana di “Armadio in evidenza”: il mio armadio sarebbe apparso più spesso sia nelle ricerche degli altri utenti che casualmente negli “scroll” degli utenti.
Effettivamente devo dire che l’investimento ha sortito l’effetto desiderato ed ho venduto diversi altri articoli ed ho conquistato nuovi followers.
Ovviamente non è pensabile di acquistare questi boost (che immagino siano la reale fonte di guadagno degli sviluppatori della app) ogni settimana, quindi penso sia normale notare un rallentamento nelle vendite dopo un po’ di tempo, ma in fondo non credo che lo scopo sia quello arricchirsi, quanto più quello di liberarsi degli oggetti che ci ingombrano casa (o almeno questo è il mio intento).

Insomma il funzionamento è semplicissimo, e per chiudere il cerchio ho anche provato a mettermi dall’altra parte e ho tentato un acquisto, con risultati direi molto soddisfacenti.
Volendo liberare e non riempire nuovamente l’armadio, e non essendo una fans delle scarpe usate (seppur nella app se ne trovino di nuove con cartellino) ho deciso di optare per degli orecchini.
Devo dire che sono stata fortunata ed ho trovato non solo un articolo perfetto come da descrizione e praticamente senza il minimo segno di utilizzo (da descrizione nuovo con cartellino ed in effetti arrivato con confezione e certificazione originali), ma ad un prezzo decisamente concorrenziale.

Cosa ne penso?
Dall’alto della mia, seppur minima esperienza (una decina di vendite ed un solo acquisto), sono contenta di essermi iscritta. Ritengo che buttare vestiti e scarpe in buono stato sia davvero un peccato, e grazie a questa app ho potuto evitare che alcuni indumenti, scarpe ed accessori finissero buttati o lasciati in un angolo inutilizzati. Adesso, quello che io non amavo più, ha una nuova vita nell’armadio di qualcuno che saprà apprezzarlo. Periodicamente aggiorno i miei articoli in vendita aggiungendone qualcuno, modificandone i prezzi o rimuovendo quelli per i quali nessuno ha manifestato interesse.

Questa la mia esperienza con la App Vinted, che ho consigliato alle mie amiche come ottimo modo per eliminare quello che per noi oggi non ha più utilità, ma che può essere utile a qualcun altro!

E voi?siete iscritte a questa o ad una piattaforma simile? Fatemi sapere le vostre esperienze nel box informazioni sotto!

Per altre chiacchiere e qualche consiglio
Stay Tuned!

Tricks in questo post:
1. Vinted la mia esperienza

Se ti è piaciuto questo post ti consiglio di dare uno sguardo anche a:
Subscription box per lui e lei.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *