Mamme creative e dove trovarle: Zona rossa settimana 2

Ciao a tutti!

Ecco il secondo articolo della serie “Mamme creative e dove trovarle” (qui il primo) dedicato alle attività che ho fatto con G nella seconda settimana (e fortunatamente ultima) di zona rossa e nidi chiusi.
Alcune delle attività sono pensate per bimbi della fascia di età di G (17/18 mesi), altre invece sono perfette anche per i bambini più grandi.

Attività per bambini piccoli (in età nido)
1. Innaffiare la pianta
G ci vede innaffiare le piante pressoché quotidianamente, ma solo ultimamente ci ha fatto capire che voleva provare anche lei. Avendo la fortuna di avere un giardino abbiamo delegato l’annaffiatura e la cura di un angolino a lei. Innaffiare quelle piante è diventata una attività quotidiana di sua competenza, che svolge con molta motivazione e divertimento. Questa attività stimola la concentrazione, l’attenzione e allo stesso tempo favorisce l’indipendenza e l’amore ed il rispetto per l’ambiente.

2. Attacca la palla
E’ un gioco semplicissimo che G ha trovato particolarmente divertente e che fa con grande soddisfazione, tanta eccitazione e grasse risate (che poi, vorrei capire il motivo…). Anche questa attività è indicata per stimolare la coordinazione occhio/mano e la concentrazione. Si esegue semplicemente applicando una striscia di scotch ad un supporto (io ho usato un cassetto del fasciatoio) e lo scopo è appunto quello di attaccare e staccare le palline dalla striscia adesiva.

3. Salvadanaio
G adora inserire gli oggetti nei contenitori più disparati, per questo ha particolarmente apprezzato questa sorta di salvadanaio (ottenuto semplicemente facendo dei fori in una scatola). Io personalmente ho raggiunto due obiettivi: farla divertire e tenere i bottoni in ordine! Se non avete dei bottoni sufficientemente grandi da essere “sicuri” per i bambini, io ho acquistato i miei su Amazon per pochi euro.
In alternativa ai bottoni ed al salvadanaio potete usare un barattolo, un imbuto rovesciato e della pasta della dimensione adeguata per passare dal foro dell’imbuto.

4. Infila i bottoni
Per agevolarla ai compiti della vita quotidiana ed aumentarne l’indipendenza ho pensato questo gioco che dovrebbe simulare il gesto di abbottonare. Ho fissato dei bottoni in un nastro e fatto dei buchi per simulare le asole in cui far passare il bottone in alcuni pezzi di stoffa colorati.

5. Colorare con i materiali
Ho stampato delle immagini in bianco e nero (una pecorella, un pulcino ed un pappagallo) cosparsi di colla e colorati con diversi materiali. Abbiamo usato della farina di mais per colorare il pulcino, del cotone per la pecora e dei pezzettini di stoffa colorata per il pappagallo. Attività semplicissima ma di sicuro successo.

Attività adatte anche a bambini più grandi
1. Barattolo della calma
Secondo la pedagogia Montessoriana il barattolo della calma è uno strumento utile per aiutare un bambino nervoso o stressato ad auto controllare la sua rabbia osservando il contenuto del barattolo che fluttua. Secondo Maria Montessori il compito degli adulti è aiutare i bambini a fare da soli, ed effettivamente devo ammettere che osservare i brillantini che cadono lentamente nel barattolo è piuttosto ipnotico e rilassante.
Per realizzare il barattolo della calma servirà: 1 barattolo, dell’acqua calda, 2 cucchiai di colla glitter, 4 cucchiai di brillantini 1 cucchiaino di colorante alimentare, 2 cucchiai di shampoo trasparente (opzionale, serve per far scendere i brillantini più lentamente. Per realizzarlo per prima cosa verso l’acqua calda nel barattolo e poi aggiungo la colla glitter mescolando bene per farla sciogliere completamente, si aggiungono poi i glitter, lo shampoo ed il colorante alimentare. Si tappa bene il barattolo ed il gioco è fatto.
Noi abbiamo realizzato il nostro barattolo blu, perché sembra essere uno dei colori più indicati per calmare.

2. Slime Home Made
Lo slime è una pasta modellabile morbida, un po’ appiccicosa e viscida che ultimamente è molto popolare.
Realizzarla è stato semplicissimo: occorre solo della colla glitter, un pizzico di bicarbonato e della soluzione per lenti a contatto (che contiene acido borico che è il 3 ingrediente necessario). Verso il contenuto del barattoli di colla glitter in una ciotola, aggiungo circa mezzo cucchiaino di bicarbonato e poca soluzione per lenti a contatto. Inizio a girare il composto ed aggiungo qualche goccia di soluzione fin quando il composto non si stacca dalla ciotola (la soluzione per lenti a contatto lo rende meno appiccicoso).
Rispetto agli slime che si trovano in commercio questi così realizzato è leggermente meno appiccicoso e viscido, ma per il resto è uguale. Conservo il mio slime in un barattolo a chiusura ermetica e dura molto, il mio ormai ha qualche settimana e, pur non essendo morbidissimo come il primo giorno, è ancora praticamente perfetto.

3. Sabbia cinetica
Detta anche sabbia magica, ha le caratteristiche della sabbia bagnata ma di fatto è asciutta, inoltre non si appiccica alla pelle e non si infila in tutti gli angoli come la sabbia normale. Quella in commercio è composta per il 98% da sabbia naturale e per il 2% da un polimero atossico che la rende “magica” e modellabile come la plastilina.
Ci sono tantissime ricette per produrre in casa la propria sabbia cinetica, quella di seguito è quella che a mio avviso crea un composto simile alla sabbia cinetica che si trova in commercio (non identica ma molto simile).
Per realizzarla servono 5 parti di sabbia colorata (come quella che si mette nei vasi) 3 parti di amido di mais ed una parte di olio di semi di girasole.
Il risultato è una sabbia simile alla sabbia cinetica e molto molto divertente. Noi ci abbiamo passato un pomeriggio a fare le formine e giocarci tutti insieme… Un piccolo assaggio di estate a casa!

Ecco qua alcune della attività che ci hanno “tenute impegnate”, nei limiti del possibile visto che io sto lavorando da casa, nella seconda settimana di zona rossa e scuole chiuse.

Spero di essere stata utile a qualcuno e di avervi fornito qualche spunto per passare del tempo con i vostri bambini in modo divertente e anche educativo.

Per altri giochi e qualche chiacchiera, ci vediamo settimana prossima, sempre di giovedì, sempre alla stessa ora
Stay Tuned!

Tricks in questo post:
Giochi ed attività da fare con i bambini:
1. Attività per bambini piccoli (17/18 mesi): Innaffiare la pianta, Attacca la palla, Salvadanaio, Colorare con i materiali;
2. Attività per bambini un po' più grandi: Barattolo della calma, Slime, Sabbia cinetica.

Se ti è piaciuto questo post, sono sicura che ti piacerà anche:
Mamme creative e dove trovarle: prima settimana di zona rossa
Shopping per la baby: giochi edition.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *