Profumo d’infanzia con la torta della nonna

Ciao a tutti!

Ormai da diverso tempo mio marito mi sta chiedendo di preparargli la crema pasticciera. Dato che sono una donna da sposare (ah mi ha già sposata) e che piace molto anche a me, ho deciso non solo di preparare la crema pasticciera, ma di sfidare il caldo e preparare la torta che maggiormente la esalta e che è sempre una garanzia: la torta della nonna.

La ricetta che uso ormai da anni è abbastanza classica, ma voglio comunque condividerla con voi.

Ingredienti per la frolla:
– 450 gr di farina 00;
– 2 uova intere;
– 160 gr di zucchero;
– 200 gr di burro freddo;
– 25 grammi di pinoli

Ingredienti per la crema:
– 750 ml di late intero;
– 3 uova intere e 1 Tuorlo;
– 225 di zucchero;
– 35 gr di amido di mais;
– 30 gr di farina 00.

Inizio preparando per prima la frolla. Come al solito quando faccio la frolla (vedi ricetta biscotti di frolla e dei biscotti di frolla al pistacchio) comincio sempre mescolando prima gli ingredienti secchi (farina e zucchero) aggiungo poi gli altri liquidi (uova) ed infine il burro fatto a pezzetti.
Impasto velocemente il tutto per ottenere una palla liscia che copro con pellicola trasparente e lascio riposare in frigo per 30 minuti.

Nel frattempo mi dedico alla crema pasticciera ed accendo il forno a 160° per farlo preriscaldare.
Metto il latte in un pentolino e lo porto, a fiamma bassa, a sfiorare l’ebollizione. Nel frattempo in una ciotola metto le 3 uova ed il tuorlo e li mescolo bene con lo zucchero aggiungendo dopo anche la farina e l’amido di mais. Quando il latte sta quasi per bollire, spengo il fuoco, ne prelevo qualche cucchiaio e lo metto nella terrina con le uova e lo zucchero per stemperarle leggermente. Rimetto il pentolino sul fuoco e ci verso il contenuto della ciotola. A questo punto si tratta solo di mescolare continuamente fin quando non si ottiene la densità desiderata.
Tolgo la crema dal fuoco, la metto in un contenitore largo e la copro con la pellicola direttamente a contatto con la crema (per evitare che passi l’aria e si formi la crosticina più solida sopra) e la lascio raffreddare qualche minuto.

Tolgo la frolla dal frigo, ne stendo circa 2/3 la adagio sulla tortiera imburrata e infarinata. Con i rebbi della forchetta bucherello il fondo e poi ci verso la crema pasticceira tiepida. Stendo la frolla rimanente e la metto sopra la tortiera a copertura della torta. Tolgo i bordi in eccesso e faccio dei buchi anche su questa parte con la forchetta.
Infine aggiungo i pinoli ed inforno.

Cuocio la torta per 50 minuti nel ripiano più basso del forno a 160° e altri 10 minuti nel ripiano centrale a 180°.

Finita la cottura sforno la torta e la lascio raffreddare benissimo prima di rimuoverla dalla tortiera e cospargerla di zucchero a velo e servire.

Questa volta ho commesso 2 piccoli errori: ho bucato poco la parte superiore che si è sollevata dalla crema; credo di averla lasciata qualche minuto di troppo in forno, non è bruciata assolutamente ma un po’ scura sopra si. Al solito quando si vuol fare bella figura si combinano piccoli pasticci! Il gusto però vi assicuro che c’è tutto!

Ricordatevi che la Torta della Nonna va conservata in frigo al massimo per 2/3 giorni… A casa NoPanic non ci arriva mai a 3 giorni 🙂

Qualche consiglio extra:
– Se avanza della frolla potete congelarla e usarla in un secondo momento;
– Se la torta si scurisce sopra, ma la cottura non è ultimata, potete coprirla con della carta forno che eviterà che diventi carbonizzata in superficie (io mi sono accorta tardi e la mia è un po’ troppo colorita).

Ecco qua la mia ricetta (che praticamente differisce quasi nulla dalla classica) per una delle torte più golose che conosco e che piace veramente a tutti!
Voi avete qualche tricks per preparare questo grande classico senza tempo
Fatemi sapere nel box informazioni sotto!

Per altre chiacchiere ci vediamo giovedì stesso posto stessa ore!
Stay Tuned!

Tricks in questo post:
- Ricetta della torta della nonna;
- Qualche trucchetto per conservare la frolla avanzata.

Se ti è piaciuto questo post, probabilmente ti piaceranno anche agli altri dolci che puoi trovare nella sezione delle ricette!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *