Passione cartone…

Ciao a tutti!

Le scatole ed i cartoni in generale sono tra le cose che maggiormente riempiono i nostri cestini e le più fastidiose, in quanto voluminose, da buttare. A casa NoPanic il cartone non manca mai e nemmeno la voglia di inventare cose nuove. Come materiale il cartone è davvero uno dei più versatili, a basso costo e semplici da lavorare.
Mi piace tanto inventare le cose col cartone, creare giochi per G, replicare oggetti quotidiani… insomma ho una vera e propria passione per il cartone 😅

Quindi oggi volevo mostrarvi alcune delle mie ultime creazioni con il cartone, nella speranza di darvi qualche idea o suggerimento per riciclare e dare nuova vita a questo imballaggio prima di destinarlo al cestino della raccolta differenziata. Gli oggetti che ho realizzato sono tutti giochi studiati per la mia bimba, per stimolare le sue attitudini e capacità e quindi sono dedicati ai cuccioli di circa 2 anni e mezzo.

Il set da cucito
Tra tutti i progetti quello davvero più banale e semplice, ma che ha uno scopo ben preciso: quello di sviluppare ed affinare la motricità fine, la coordinazione occhio mano, la precisione e la concentrazione.
Infatti infilare i fili nei forellini, utilizzare i bottoni e capire il funzionamento dell’arte del cucire, a noi, adulti sembra una cosa banale e scontata, ma così non è per i nostri bimbi. Inizialmente G non ha dato troppo spago a questo gioco, ma col tempo ha imparato ad apprezzarlo e si concentra sempre un sacco per creare le sue trame colorate.

Il Trova Forme
Un altro progetto semplicissimo ma molto apprezzato dalla mia bimba è stato il pannello trova forme. G è molto curiosa in merito alle lettere e le forme e le piace tanto associare oggetti fisici a quello che vede scritto. Per questo motivo ho deciso di realizzare questo pannello con le forme principali in modo da assecondare questa sua inclinazione ed al tempo stesso insegnarle a riconoscere le diverse forme e pian piano il modo in cui sono scritte.
Realizzare il pannello è davvero semplicissimo, basta solo avere un cartone abbastanza grande e robusto, un pennarello per disegnare le forme, del velcro per permettere di attaccarle e staccarle facilmente e le forme. Io le ho realizzate con il feltro colorato, ma anche realizzarle in cartone e cololarle è un’idea ottima,

La Torcia magica
Questo gioco G lo chiama il gioco del buio e della torcia, e l’idea si ispira propio a questo. Nell’oscurità ci sono tante cose (belle) da scoprire con l’aiuto della luce di una torcia. In questo caso il cartoncino è accessorio al progetto e serve solo per rendere la torcia più resistente.
Per realizzare questo gioco servirà una busta trasparente, dei pennarelli indelebili in grado di scrivere sulla plastica, un foglio nero ed un cartoncino abbastanza rigido per la torcia.
Io ho usato una busta trasparente (liscia) per i fogli tagliandola sul lato lungo e chiudendo quello corto con lo scotch, ma è possibile usare anche i sacchetti richiudibili (tipo IKEA) purché non decorati. Ho disegnato con i pennarelli indelebili delle scene che sapevo sarebbero piaciute a G sui 2 lati della busta. Da un lato una scena marina (squalo, granchietto, meduse e pesciolini), e dall’altro una scena della savana con gli animali che preferisce (giraffa, elefante, ippopotamo leone e struzzo). Ho ritagliato la sagoma di una torcia e del relativo cono luminoso nel cartone e su un foglio di carta bianco che ho colorato e fissato sul cartone. All’interno della busta ho inserito un foglio nero che rendesse poco visibile la scena.

Inserendo la torcia tra il foglio di plastica e il foglio nero, si realizza “la magia”! G lo ha apprezzato tantissimo.

Per evitare che i disegni vengano via a causa dello sfregamento contro le superfici io ho fatto anche una passata di scotch per rendereli più duraturi (ed evitare di macchiare i mobili).

La Lavatrice
Questo progetto è il meglio riuscito e quello di cui vado più orgogliosa! Mi piace tantissimo il fatto che il cestello della lavatrice gira veramente e sono super orgogliosa e soddisfatta del risultato che ho ottenuto!
Per realizzare la mia lavatrice “funzionante” ho usato una scatola di un gioco nella quale ritagliato un semicerchio che simula l’apertura dell’oblò, all’interno di questo semicerchio ho intagliato un cerchio in cui ho incollato internamente un pezzo di plastica trasparente e rigido (io ho usato il coperchio di una scatola del giapponese da asporto). Ho incollato dei rettangoli di cartoncino per simulare la maniglia dell’oblò, la vaschetta del sapone e le manopole.

Infine mi sono concentrata sul cestello interno. Ho realizzato un cerchio qualche cm più grande del buco dell’oblò e ho incollato una striscia di cartone lungo il bordo. Usando la colla a caldo ho incollato al centro del retro del disco, 2 tappi di bottiglia. Ho inserito il cestello nel corpo della lavatrice e una volta centrato ho fatto un foro in modo da far uscire i tappi. Ho chiuso la lavatrice e l’ho colorata con i colori acrilici (tipo uniposca) e il gioco è fatto.

Il trucco è quello di realizzare un foro abbastanza grande per far ruotare i tappo e in questo modo anche il cestello.
mi piace un sacco come è venuta, anche se ammetto che avrei potuto migliolarla ulteriormente facendo anche le manopole che girano e il cassetto per il detersivo… ma col senno di poi… son bravi tutti! Sarà pre la prossima volta!

Ed ecco qua come funziona! Carina no?

Per oggi mi fermo qua, anche se già posso anticiparvi che ho tantissimi altri progetti in cantiere con il cartone e non solo, e che quindi a breve ci sarà un altro articolo simile, in parte collegato a questo!

Spero che questo articolo vi abbia tenuto compagnia e possa essere di spunto ai vostri progetti in cartone. Per altri suggerimenti home made (un po’ pasticciato) l’appuntamento è sempre qua come al solito ogni giovedì!

Stay Tuned!

Tricks in questo post:
1. Riciclo creativo del cartone: telaio per cucire;
2. Riciclo creativo del cartone: pannello trova forme;
3. Riciclo creativo del cartone: la torcia magica;
4. Riciclo creativo del cartone: la lavatrice.

Se ti è piaciuto questo articolo, di sicuro ti piaceranno quelli simili che trovi nella sezione dedicata ai tutorial come

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *