Shopping per la baby: oggetti che ci facilitano la vita

Ciao a tutti!

Eccomi tornata con un articolo per la serie “acquisti furbi” che semplificano la vita ai genitori! Si perché ci sono alcune cose, a volta banali e scontate per alcuni, che in effetti ci cambiano la vita rendendo la gestione dei figli notevolmente più semplice!

Nella mia personale classifica di acquisti furbi, al primo posto, specie perché mia figlia prende il raffreddore con la stessa semplicità e rapidità con cui sbatte le palpebre, se lo meritano le Olive nasali. Che detto così sono tutto e niente…
In verità sono che delle punte da applicare sulla siringa per eseguire i lavaggi nasali. Chi ha il figlio che va al nido sa che i lavaggi sono una costante nella vita dei genitori e che la procedura, proprio perché ripetuta svariate volte al giorno non è di per se simpatica. Le pipette, sono praticamente inutili (non sono parole mie ma del mio pediatra) e l’unica soluzione contro il raffreddore è una bella siringa da 10 ml e tanta, tanta soluzione fisiologica! Tuttavia c’è il rischio che la siringa si incorre possa graffiare le pareti nasali se il bambino non sta fermo. Queste olive nasali azzerano tale rischio e rendono tutta la procedura molto più soft e ben tollerata dal bambino. Da quando le abbiamo adottate G non ha più problemi a faresi i lavaggi e non protesta più!
Minimo investimento (Amazon € 8,99 per 3 olive) massimo risultato.

Un altro oggetto che ho trovato molto utile è un banchetto da scuola. Per noi ha significato la salvezza dei mobili e divano da scarabocchi e pennellate artistiche. G lo usa da quando ha circa un anno, le attacco sopra con lo scotch dei fogli bianche i dei disegno da colorare e lei ha associato quel posto al posto dove può colorare e pasticciare quanto vuole!Ce ne sono tantissimi modelli, io mi trovo molto bene con il monoblocco (banco e seduta integrata) in plastica. Anzi lo consiglio in plastica perché si pulisce in un attimo con una spugna bagnata.
Un altro consiglio, quello di comprare delle mantelline da pittura, forse usandole potreste salvare parte dei vestiti!

Mattonelle morbide. Sono utilissime dai sei mesi in poi, quando il bimbo inizia a stare seduto, a gattonare, a camminare e a cadere, soprattutto cadere. Ma io le trovo utilissime anche adesso che mia figlia ha quasi18 mesi ed è una piccola tempesta spericolata che si arrampica e “tuffa” ovunque e prova a fare capriole e rotolamenti assurdi. Quindi ad oggi sono molto contenta di aver rivestito ma maggior parte del pavimento della sua cameretta con queste mattonelle, così che nel suo “regno” può scatenarsi in totale sicurezza!

Spazzolino si, ma con anello di protezione! Fino a circa 1 anno ho lavato io i denti a G con degli spazzolini in silicone da dita (acquistato su Amazon). Arrivata circa ad un anno ho lasciato che provasse a fare da sola facendole vedere i movimenti corretti e come fare. Le prime volte sono state abbastanza disastrose perché non risuciva a calibrare i movimenti e spingeva troppo lo spazzolino in bocca. Problema risolto con lo spazzolino della MAM con anello di sicurezza.
probabilmente per molto di voi che hanno la fortuna di avere famiglia amici con figli piccoli la soluzione era più che scontata! Ma a casa NoPanic, purtroppo o per fortuna andiamo per tentativi per trovare la soluzione più adatta a noi!
Luce notturna a comando remoto. G ha iniziato da poco a dormire tutta le notte in camera sua, quindi si è reso necessario dotare la cameretta di luci notturne per farla sentire tranquilla e serena anche in caso di risvegli notturni. Noi abbiamo scelto un modello a comando remoto. La lampada (smart lamp su Amazon a circa 28 €) che è compatibile con google home e alexa, può quindi essere accesa con la app o vocalmente e ha la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di colori e deciderne l’intensità. Insomma, ci è sembrata molto più funzionale di una classica luce notturna.

Infine, per la serie “Ho scoperto l’acqua calda” un’altra cosa che ci ha cambiato la vita è stato l’acquisto periodico programmato di pannolini e altri consumabili per bambini (salviette, detergenti, detersivi per il bucato…). Se è vero che con questo genere di acquisto mi perdo magari qualche super offerta nei negozi, è vero anche che mi risparmio il doverci pensare e soprattutto evito le corse notturne alla ricerca di pannolini!
Io ho optato per un acquisto ricorrente con cadenza mensile dei pannolini e con cadenza più dilatata (2 o 3 mesi) per le altre cose come detersivo specifico per bambini, salviette, detergenti vari. Mi trovo molto bene così e devo dire che il non doverci pensare mi ripaga degli eventuali sconti che perdo nei negozi, una volta capite le quantità che ci servono effettivamente e la cadenza, il gioco è fatto!

Ecco qua il mio aggiornamento a distanza di qualche mese dall’ultimo, degli acquisti furbi che facilitano la vita dei genitori.

Fatemi sapere nel box informazioni sotto i vostri acquisti furbi! Suggerimenti e consigli sono sempre super graditi!

Per altri aggiornamenti e chiacchiere
Stay Tuned!

Tricks in questo post:
1. Olive per lavaggi nasali;
2. Banco scuola;
3. Mattonelle morbide;
4. Acquisti ricorrenti.

Se ti è piaciuto questo post, penso che potresti trovare interessante anche:
Shopping per il baby Giochi 12/18 edition parte 1
Shopping per il baby Giochi 12/18 parte 2
Shopping per il baby: Nido edition
Shopping online per il baby: promossi e bocciati
Shopping per il baby: comprare, prendere in prestito, noleggiare
7 cose inutili per il neonato
I miei primi must have da mamma
Acquisti furbi in gravidanza
Vestirsi bene in gravidanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *